Lavabi angolari per bagno

Tra gli ambienti domestici che richiedono maggior impegno per l'arredamento c'è senza dubbio il bagno; rappresenta da una parte uno dei locali più sfruttati ma dall'altra è quello con le minori volumetrie. Oltre a spazi ridotti, spesso i bagni sono caratterizzati da forme geometriche particolarmente strette ed allungate: aspetto che aggiunge ulteriore difficoltà nel trovare una pratica e soddisfacente collocazione dei vari elementi.

Per riuscire a posizionare un box doccia o una vasca da bagno e contemporaneamente sanitari, lavabo ed eventuali mobili è necessario fare a pugni con il metro per trovare la soluzione ideale. Risparmiare anche soli pochi centimetri può significare la differenza tra l'ottenere un bagno funzionale oppure disporre di un ambiente scomodo e poco pratico. In queste situazioni bisogna far buon viso a cattivo gioco e cercare di scegliere ciò che di meglio offre il mercato in termini di arredo bagno salvaspazio.

Le aziende leader del settore sono sempre molto attente alle esigenze del cliente e ben consapevoli dei problemi di spazio legati ai locali adibiti per la cura della persona. Tra i componenti indispensabili in un bagno c'è il lavabo, che può essere installato da solo oppure in combinazione con specchio e armadietto. Avendo la necessità di un prodotto in grado di assicurare minimi ingombri, una possibile soluzione è rappresentata dai lavabi angolari.

Com'è facile intuire dal nome, questa tipologia è caratterizzata da una particolare forma a triangolo che permette la comoda collocazione in qualsiasi angolo del locale; in questo modo si riesce a limitare al minimo l'ingombro e si possono sfruttare spazi altrimenti inutilizzabili. A seconda dei casi, è possibile trovare in commercio moltissimi modelli con diverse dimensioni, forme e metodi di fissaggio. Il lavabo angolare classico si incastra tra le pareti sfruttando i due lati inclinati. L'installazione può avvenire attraverso zanche a scomparsa oppure robusti tasselli con testa delle viti a vista. Quest'ultimo metodo contraddistingue prodotti economici che badano più alla funzionalità e non certo all'estetica, lasciando i punti di ancoraggio scoperti. Sono una buona scelta, ad esempio, per bagni di servizio o per lavatoi in luoghi di lavoro come officine, laboratori e uffici.

Volendo ottenere allo stesso tempo minimi ingombri e un'estetica non troppo convenzionale, è possibile trovare lavabi con sagome particolari come quelli a matrice cilindrica che, nonostante la mancanza di lati piatti e la forma circolare, possono essere collocati in un angolo grazie a speciali staffe di fissaggio. In questo caso la profondità sarà leggermente superiore rispetto ad un modello classico ma con un notevole impatto visivo.

Un'altra tipologia di lavabi angolari molto interessante è quella con piano d'appoggio integrato. In base agli spazi disponibili è possibile scegliere tra prodotti che presentano la sola vasca senza nessuna superficie utile per posizionare oggetti di uso frequente (sapone lavamani, spazzolino, ecc.) oppure modelli che sfruttano le pareti laterali per offrire lunghi e stretti piani d'appoggio. Sono prodotti realizzati con strutture monoblocco senza giunti e fessure e con l'opportunità di integrare maniglie porta asciugamani o contenitori per fazzoletti di carta, in modo da avere tutto il necessario ma mantenendo gli spazi occupati al minimo indispensabile.

Anche per quanto riguarda i materiali c'è solo l'imbarazzo della scelta e tutto dipende dal budget di spesa che si intende investire e dall'utilizzo previsto. La ceramica rappresenta ancora oggi la soluzione preferita e più diffusa. In linea di massima offre il miglior rapporto qualità prezzo, si adatta alla maggior parte degli ambienti e situazioni, permette di creare design ricercati e assicura una notevole facilità di pulizia potendo impiegare qualsiasi tipo di detergente. L'unico difetto della ceramica è la fragilità, presentando alto rischio di scheggiarsi in caso di urto; aspetto che la rende meno adatta in bagni destinati ad ambiti lavorativi come garage e officine. Per ovviare a tale problema si può optare per modelli in acrilico che, oltre ad essere molto resistenti, offrono prezzi decisamente economici. 

Link categoria

 Lavabi angolari per bagno