Iva agevolata

In caso di costruzione o ristrutturazione di abitazioni civili sono previste agevolazioni fiscali consistenti in aliquote IVA agevolate.
Sono previste anche agevolazioni per le persone disabili relative all'acquisto di alcuni tipi di beni. Sotto sono riportati i casi in cui si ha diritto alle agevolazioni con relativa documentazione da inviare
 
COSTRUZIONE/AMPLIAMENTO ABITAZIONE CIVILE NON DI LUSSO (prima casa)


  • Copia della concessione edilizia
  •  Copia dell'atto preliminare (in caso di costruzione per conto terzi)
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Fotocopia del codice fiscale
  • Autocertificazione IVA 4%   

COSTRUZIONE/AMPLIAMENTO FABBRICATO RURALE AD USO ABITATIVO


  • Copia della concessione edilizia
  • Copia dell'atto preliminare (in caso di costruzione per conto terzi)
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Fotocopia del codice fiscale
  • Autocertificazione IVA 4%

COSTRUZIONE/AMPLIAMENTO ABITAZIONE CIVILE NON DI LUSSO (non prima casa)


Documentazione da produrre (tramite raccomandata A/R)

  • Copia della concessione edilizia
  • Copia dell'atto preliminare (in caso di costruzione per conto terzi)
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Fotocopia del codice fiscale
  • Autocertificazione IVA 10%

RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO. RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA


  • Copia della concessione ediliza
  • Copia dell'atto preliminare (in caso di costruzione per conto terzi)
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Fotocopia del codice fiscale
  • DIA / SCIA (Denuncia Inizio Attività) intestata al''acquirente
  • Autocertificazione IVA 10%

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA PER IL RECUPERO EDILIZIO DI FABBRICATI A PREVALENTE DESTINAZIONE ABITATIVA PRIVATA


Nota: Bagnochic non può applicare questo tipo di agevolazione d'iva, non essendo in appalto di lavori, dunque non esecutore degli stessi attenzione a non confondere La manutenzione con la ristrutturazione. ulteriori spiegazioni le troverai di seguito per maggiori dettagli.

  •     Copia della concessione edilizia
  •     Copia dell'atto preliminare (in caso di costruzione per conto terzi)
  •     Fotocopia di un documento di identità valido
  •     Fotocopia del codice fiscale
  •     DIA / SCIA (Denuncia Inizio Attività) intestata all'acquirente
  •     Autocertificazione IVA 10%

IVA AGEVOLATA PER PORTATORI DI HANDICAP


  •     Certificato di invalidità rilasciato dall'ASL
  •     Fotocopia di un documento di identità valido
  •     Fotocopia del codice fiscale
  •     Autocertificazione IVA 4%:

ULTERIORI SPIEGAZIONI


Come usufruire della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie o dell’iva agevolata (4% o 10%). seguenti per avere qualche consiglio e scaricate le guide redatte dall’Agenzia delle Entrate. Ricordate: quelli che seguono sono semplici indicazioni non vincolanti.

 
DETRAZIONI PER RISTRUTTURAZIONE


Detrazione per ristrutturazioni: cosa sono e come fare per averne diritto.

La detrazione fiscale del 36% sulle ristrutturazioni edilizie fino ad un importo di euro 48.000, introdotta dal 1998 e più volte prorogata, è stata resa permanente dal decreto legge n.201/2011. Nel corso del 2013 tale detrazione è stata elevata al 50% e l’importo massimo di spesa ammessa al beneficio ad euro 96.000,00.
La legge n° 147/203 (detta "Legge di Stabilità 2014") proroga gli effetti dei bonus maggiorati per le spese effettuate entro il 31/12/2014.
 
Chi può fruire dell’agevolazione:

  •  I proprietari degli immobili
  •  I titolari di diritti reali di godimento (uso,usufrutto ecc.)
  •  I locatari /affittuari degli immobili oggetto degli interventi.
  •  I familiari, in particolare il coniuge, dei soggetti sopra elencati

Per quali tipologie di intervento:

  •  tutti i lavori di manutenzione straordinaria, per opere di restauro e risanamento conservativo, per lavori di ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali.
  • gli interventi di manutenzione ordinaria sono ammessi all’agevolazione solo se riguardano parti comuni di edifici residenziali.
  • gli interventi necessari al ripristino degli immobili danneggiati a seguito di eventi calamitosi, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza.
  • altri.

Per quali tipi di beni venduti:

Praticamente tutti i prodotti venduti sono utilizzabili ai fini delle detrazioni se acquistati nell’ambito degli interventi previsti, quindi ad es. tutti gli acquisti di pavimenti, rivestimenti, sanitari, rubinetterie etc. acquistati per effettuare una manutenzione straordinaria possono essere utilizzati per la detrazione del 50% (fino al 31 dicembre) o del 36% dopo. Per la fattibilità del caso specifico e gli adempimenti previsti per fruire dell’agevolazione vi invitiamo alla lettura della Guida dell’Agenzia delle Entrate sull’argomento:

Scarica la guida redatta dall’agenzia delle entrate


Scarica la guida redatta dall’agenzia delle entrate
 
AGEVOLAZIONI FISCALI


Iva agevolata sui prodotti: alcune indicazioni

  • Alcuni prodotti sono considerati ai fini IVA come materie prime e semilavorati, quindi soggetti sempre ad aliquota ordinaria (22% dal 1° Ottobre 2013): CERAMICHE, PIASTRELLE, PARQUET, LAMINATI, ECC
  • Altri prodotti invece, sono considerati BENI FINITI, pertanto il loro acquisto, in presenza di determinati requisiti, è assoggettato all’aliquota agevolata, del 4% o del 10%: SANITARI E RUBINETTERIE

Requistiti per l’iva agevolata:

  • COSTRUZIONI di prima casa non di lusso (4%)
  • COSTRUZIONI rurali destinate ad uso abitativo (4%)
  • INTERVENTI di restauro e risanamento conservativo e RISTRUTTURAZIONI urbanistiche ed edilizie (ai sensi dell’art.31 legge 457/78 lettere c),d),e)) (10%)
  • OPERE di urbanizzazione primaria e secondaria (10%)

ATTENZIONE: ai fini IVA gli interventi di Manutenzione Ordinaria e Straordinaria non sono sempre “RISTRUTTURAZIONI”. Per Ristrutturazioni ai fini IVA si intendono solo quelle corrispondenti alle definizioni dell’art.31 legge 457/78 lettere c),d),e). Se dovete effettuare interventi di MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA, (ai sensi dell’art.31 legge 457/78 lettere a) e b)), poiché questi interventi possono essere assoggettati all’aliquota agevolata del 10% solo in presenza di mano d’opera, può essere per voi opportuno fare acquistare i materiali (sanitari e rubinetterie) dal vostro posatore, infatti solo chi esegue anche l’installazione può fornire il materiale di cui sopra ad aliquota agevolata.